Contestazioni di inesistenza del credito di imposta per ricerca e sviluppo e tutela del contribuente

Contestazioni di inesistenza del credito di imposta per ricerca e sviluppo e tutela del contribuente

L’articolo  analizza la tendenza degli organi verificatore a considerare “inesistente” il  credito di imposta di cui all’art. 3 del D.L. 145/2013 in caso di erronea  qualificazione degli investimenti effettuati come attività di ricerca e  sviluppo anziché come attività di innovazione, ponendo particolare attenzione  all’aspetto sanzionatorio.

Condividi

News Correlate

16/4/2021
Regime degli impatriati: osservazioni critiche sui chiarimenti offerti dall’agenzia delle entrate in merito alle modalità di fruizione dell’agevolazione

Regime degli impatriati: osservazioni critiche sui chiarimenti offerti dall’agenzia delle entrate in merito alle modalità di fruizione dell’agevolazione

leggi tutto
12/2/2019
Il giudicato esterno sulla deducibilità dei costi ricorrenti formatosi in un periodo d'imposta spiega i suoi effetti anche sulle annualità successive

Il giudicato esterno sulla deducibilità dei costi ricorrenti formatosi in un periodo d'imposta spiega i suoi effetti anche sulle annualità successive

leggi tutto
7/2/2019
Brevi riflessioni sul possesso dei redditi delle c.d. Reoco a seguito della risposta n. 18/2019 dell'Agenzia delle Entrate

L’articolo “Brevi riflessioni sul possesso dei redditi delle c.d. Reoco a seguito della risposta n. 18/2019 dell'Agenzia delle Entrate” pubblicato sul “Sole 24 Ore – Diritto 24”

leggi tutto