Corte Cassazione ord. n. 11620 del 2021

Con l’ordinanza n. 11620/2021 la Cassazione è tornata a pronunciarsi in tema di residenza fiscale enunciando...

- Cass., sent. n. 11620/2021

- Residenza fiscale

- AIRE

- Domicilio fiscale

- Regime impatriati

Con l’ordinanza n. 11620/2021 la Cassazione è tornata a pronunciarsi in tema di residenza fiscale enunciando il seguente principio di diritto “ai fini dell'accertamento della residenza fiscale in Italia di persona fisica iscritta all'AIRE deve accertarsi se la persona fisica abbia fissato o mantenuto in Italia il proprio domicilio, come disciplinato dal codice civile, riconoscibile ai terzi, inteso come stabile fissazione nel territorio dello Stato, per la maggior parte del periodo di imposta, del luogo della gestione dei propri interessi ed affari”. In particolare, ai fini della configurabilità della residenza fiscale in Italia, la Corte, in conformità con la disciplina europea, valorizza la riconoscibilità del domicilio da parte dei terzi e la presenza di legami personali o familiari sul territorio italiano. Ebbene, il predetto orientamento della Cassazione assume rilevanza anche per tutte quelle agevolazioni introdotte per favorire il trasferimento della residenza fiscale in Italia (ad es. l’agevolazione per gli impatriati) posto che l’iscrizione all’AIRE può risultare condizione necessaria ma non sufficiente per accedere al regime agevolativo qualora l’Agenzia ritenga sulla base dei parametri sopra indicati che il contribuente abbia mantenuto il proprio domicilio in Italia.

Condividi

News Correlate

Risposta ad interpello n. 65 del 18 gennaio 2023

l’Agenzia delle Entrate si è pronunciata sulla neutralità di un’operazione di fusione nazionale estera tra società aventi una stabile organizzazione nel territorio dello Stato

leggi tutto
Ordinanza della Corte di Cassazione n. 1797 del 20 gennaio 2023

la Suprema Corte di Cassazione ha precisato che, alla luce dell’art. 19 del d.lgs 546/1992 che consente l’impugnazione anche degli atti impositivi atipici...

leggi tutto
Risposta ad interpello n. 98 del 19 gennaio 2023

l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito all’imponibilità nel territorio dello Stato di emolumenti corrisposti dal datore di lavoro non residente...

leggi tutto