Documento interpretativo OIC n. 7

Con il documento interpretativo n. 7 pubblicato il 31 marzo, l’OIC conferma che possono essere oggetto di rivalutazione anche...

- Documento interpretativo OIC n. 7

- Rivalutazione beni d’impresa

- Beni immateriali

- Giuridicamente tutelati

Con il documento interpretativo n. 7 pubblicato il 31 marzo, l’OIC conferma che possono essere oggetto di rivalutazione anche i beni immateriali mai iscritti in bilancio, i cui costi, seppur capitalizzabili nello stato patrimoniale, sono sempre stati imputati direttamente a conto economico. Tale possibilità è concessa a condizione che i beni immateriali in questione siano giuridicamente tutelati alla data di chiusura del bilancio in cui la rivalutazione è eseguita. La posizione assunta dall’OIC appare di assoluto rilievo, anzitutto perché evita di generare una disparità di trattamento tra le imprese che abbiano scelto di imputare a conto economico i costi relativi ai beni immateriali e quelle che, a parità di condizioni, abbiano, invece, deciso di capitalizzarli, ma, anche e soprattutto, perché chiarisce uno degli aspetti maggiormente controverso della disciplina e su cui già si erano formate posizioni antitetiche nella prassi amministrativa (da ultimo, risposta ad interpello DRE Veneto n. 907-1726/2020).

Condividi

News Correlate

Agenzia delle Entrate Risposta ad interpello n. 132 del 2024

’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 132 del 2024 ha chiarito il trattamento fiscale delle azioni acquisite...

leggi tutto
Agenzia delle Entrate Circolare n. 13/E del 13 giugno 2024

L’Agenzia delle Entrate con la circolare n. 13/E del 2024 ha illustrato le modifiche, introdotte con l’articolo 1 della Legge di bilancio 2024...

leggi tutto
Agenzia delle Entrate Risposta ad interpello n. 131 del 2024

L’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 131 del 2024 ha illustrato l’imponibilità ai fini IVA degli “aiuti di stato”

leggi tutto