risposta ad interpello n. 165/2021

L’Agenzia delle Entrate con la riposta ad interpello n. 165/2021 ha chiarito che la riduzione per un periodo di sei mesi del canone di...

- Risposta ad interpello n. 165/2021

- Cedolare secca

- Canone di locazione

- Covid 19

L’Agenzia delle Entrate con la riposta ad interpello n. 165/2021 ha chiarito che la riduzione per un periodo di sei mesi del canone di locazione prevista dall'accordo territoriale sulle locazioni abitative stipulato tra le organizzazioni sindacali e associazioni degli inquilini e le associazioni dei proprietari per fronteggiare l’emergenza sanitaria Covid-19 è compatibile con il regime della cedolare secca. L’Amministrazione Finanziaria, infatti, ha condivisibilmente osservato che tale riduzione opera obbligatoriamente per i contratti stipulati sotto la vigenza dell’accordo territoriale e per la durata limitata di un semestre e pertanto non contrasta con la disciplina della cedolare secca laddove sospende la facoltà di richiedere l’aggiornamento del canone locativo per il periodo corrispondente all’esercizio dell’opzione. Deve rilevarsi come la risposta in commento assume particolare rilevanza posto che lo stesso accordo territoriale subordina l’efficacia della riduzione del canone al riconoscimento della sua compatibilità con il regime della cedolare secca da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Condividi

News Correlate

Commissione Tributaria Regionale del Piemonte del 23 giugno 2021 n. 498

Con la sentenza n. 498/2021, la Commissione Tributaria Regionale del Piemonte ha confermato l’illegittimità degli avvisi di accertamenti che pongono in...

leggi tutto
Risposta ad interpello n. 579 del 6 settembre 2021

Con la risposta n. 579/2021, l’Agenzia delle Entrate ha affermato che è detraibile l’Iva relativa a prestazioni di servizi ricevute prima del fallimento...

leggi tutto
risposta ad interpello n. 581/21

Con la risposta n. 581/21, l’Agenzia ha chiarito che nessuna sanzione è dovuta dal contribuente che abbia erroneamente usufruito...

leggi tutto