risposta ad interpello n. 165/2021

L’Agenzia delle Entrate con la riposta ad interpello n. 165/2021 ha chiarito che la riduzione per un periodo di sei mesi del canone di...

- Risposta ad interpello n. 165/2021

- Cedolare secca

- Canone di locazione

- Covid 19

L’Agenzia delle Entrate con la riposta ad interpello n. 165/2021 ha chiarito che la riduzione per un periodo di sei mesi del canone di locazione prevista dall'accordo territoriale sulle locazioni abitative stipulato tra le organizzazioni sindacali e associazioni degli inquilini e le associazioni dei proprietari per fronteggiare l’emergenza sanitaria Covid-19 è compatibile con il regime della cedolare secca. L’Amministrazione Finanziaria, infatti, ha condivisibilmente osservato che tale riduzione opera obbligatoriamente per i contratti stipulati sotto la vigenza dell’accordo territoriale e per la durata limitata di un semestre e pertanto non contrasta con la disciplina della cedolare secca laddove sospende la facoltà di richiedere l’aggiornamento del canone locativo per il periodo corrispondente all’esercizio dell’opzione. Deve rilevarsi come la risposta in commento assume particolare rilevanza posto che lo stesso accordo territoriale subordina l’efficacia della riduzione del canone al riconoscimento della sua compatibilità con il regime della cedolare secca da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Condividi

News Correlate

Fondazione Nazionale Commercialisti, documento di ricerca del 14 febbraio 2023

La Fondazione Nazionale Commercialisti nel documento di ricerca pubblicato il 14 febbraio 2023 ha analizzato la disciplina della scissione mediante scorporo ai sensi dell’art. 2506.1 del c.c...

leggi tutto
Art. 1 d.lgs. 12 febbraio 2024, n. 13

Il d.lgs. 12 febbraio 2024, n. 13 pubblicato in G.U. il 21 febbraio 2024 3/2024 fissa le nuove...

leggi tutto
Ordinanza della Corte di Cassazione n. 3993 del 13 febbraio 2024

La Corte di Cassazione ha ritenuto che il bene non destinato all’impresa genera crediti d’imposta “non spettanti”.

leggi tutto