Agenzia delle Entrate Circolare n. 9/E del 2 maggio 2024

Con la Circolare n. 9/E del 2 maggio 2024 l’Agenzia delle Entrate ha illustrato le novità introdotte con il decreto legislativo n. 1...

Con la Circolare n. 9/E del 2 maggio 2024 l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti sui nuovi termini per il pagamento delle rate delle somme dovute a titolo di saldo e di primo acconto delle imposte e dei contributi risultati dalle dichiarazioni.

In particolare, l’art. 8 del decreto legislativo n. 1 dell’ 8 gennaio 2024 (di seguito solo “decreto Adempimenti”) ha stabilito che il termine ultimo per il perfezionamento della rateizzazione dei versamenti dovuti a titolo di saldo e di primo acconto sia differito dal mese di novembre al 16 dicembre, e ha inoltre fissato il giorno 16 di ogni mese come scadenza per il pagamento delle rate mensili successive alla prima.

L’art. 9 del medesimo Decreto ha altresì introdotto una soglia minima di Euro 100 mensili per ogni versamento IVA periodico, il quale può essere cumulato con la rata successiva, al fine di ridurre il numero complessivo di versamenti periodici.

Inoltre, gli articoli n. 17 e 18 del Decreto Adempimenti hanno introdotto la possibilità di addebito in conto di somme dovute per scadenze future e il pagamento mediante PagoPA delle somme dovute con modello F24.  

Per quanto riguarda le comunicazioni obbligatorie, la circolare in oggetto ha rammentato che, nel caso di variazione del luogo di conservazione dei registri e dei documenti, se il contribuente non comunica tale cambiamento all’Agenzia delle Entrate, il depositario ha la facoltà di comunicare all’Ufficio il recesso dal proprio incarico. Inoltre, ai sensi dell’art. 12, coloro che sono tenuti all’invio telematico al Sistema tessera sanitaria dei dati relativi alle spese sanitarie devono farlo con cadenza semestrale.

Infine, per semplificare l’accesso dei contribuenti ai servizi offerti dall’Amministrazione finanziaria, è stato introdotto un modello unico di delega per conferire l’accesso all’intermediario, insieme al potenziamento dei canali di assistenza a distanza e l’accesso ai servizi digitale sul sito internet dell’Agenzia delle entrate. È stata altresì introdotta la possibilità di utilizzare “SmartPOS”, che consente la piena integrazione del processo di registrazione dei corrispettivi con il processo di pagamento elettronico.

#decretoadempimenti #rateizzazioni #dichiarazioni

Condividi

News Correlate

Agenzia delle Entrate Risposta ad interpello n. 105 del 16 maggio 2024

Con la risposta ad interpello n. 105 del 2024 l’Agenzia delle Entrate ha disposto l’obbligo di reinvestimento qualificato dei rimborsi...

leggi tutto
Agenzia delle Entrate Risoluzione n. 25/E del 15 maggio 2024

Con la risoluzione n. 25/E del 15 maggio 2024 l’Agenzia delle Entrate ha illustrato le modalità per la fruizione dei crediti d’imposta...

leggi tutto
Agenzia delle Entrate Circolare n. 10/E del 10 maggio 2024

L’Agenzia delle Entrate ha illustrato le istruzioni operative del regime fiscale delle locazioni brevi...

leggi tutto