Cassazione, Ordinanza n. 20981/2021

Non si configura la decadenza dall’agevolazione c.d. "prima casa" se l’immobile preprosseduto non è idoneo...

Con l’ordinanza n. 20981/2021, la Corte di Cassazione ha ribadito che ai fini dell’agevolazione c.d. “prima casa” è integrato il requisito dell’impossidenza di altri beni immobili anche nella circostanza in cui contribuente sia titolare di una diversa unità immobiliare che tuttavia risulti inidonea alle soggettive e concrete esigenze abitative dell’interessato e dei suoi familiari. 

Pertanto, secondo la giurisprudenza di legittimità, nel caso in cui il contribuente prepossegga un immobile inidoneo alle sue esigenze abitative, non si configurano i presupposti per la revoca del beneficio fiscale, nonostante la nota II-bis) dell’art. 1 della Tariffa parte I allegata al d.P.R.131/1986, nella versione oggi vigente, preveda l’obbligo da parte dell’acquirente di dichiarare nell'atto di acquisto dell’immobile, a pena di decadenza,  di non essere titolare di altra casa di abitazione nel medesimo comune.  

In particolare, la Suprema Corte ha opportunamente rilevato che il requisito dell’idoneità dell’abitazione a soddisfare le concrete esigenze abitative del contribuente e dei suoi familiari, originariamente espressamente menzionato nel testo della nota II-bis) e successivamente espunto nel corso delle diverse novelle legislative che hanno interessato l’agevolazione, deve ritenersi intrinseco alla nozione stessa di “casa di abitazione”. 

Inoltre, richiamando la giurisprudenza della Corte Costituzionale, la Cassazione ha altresì evidenziato che la ratio dell’agevolazione c.d. “prima casa” è proprio quella di favorire i contribuenti nell’acquisto di un’abitazione nel luogo di residenza o di lavoro laddove non posseggano nel medesimo luogo un altro immobile che possa idoneamente soddisfare le loro esigenze abitative.  

Ne consegue, dunque, che la mera titolarità di un immobile inidoneo a soddisfare le soggettive esigenze abitative del contribuente non è di ostacolo al riconoscimento del beneficio fiscale in commento.

#agevolazione#primacasa #impostadiregistro  

Condividi

News Correlate

Ordinanza Corte di Cassazione n. 15477/2022

In ogni ipotesi di scissione, sia essa parziale o totale, per i debiti fiscali della società scissa, anteriori alla scissione, rispondono solidalmente e illimitatamente tutte le società partecipanti all’operazione...

leggi tutto
Ordinanza n. 258 del 12 maggio 2022

La Commissione Tributaria Regionale per la Toscana ha sollevato la questione di legittimità costituzionale dell’art. 12, comma 7, dello Statuto dei diritti del contribuente nella parte in cui non estende il diritto...

leggi tutto
Bozza provvedimento Agenzia delle Entrate per procedura riversamento credito r&s

l’Agenzia delle Entrate ha fornito i primi interessanti chiarimenti sulle modalità e termini per aderire alla procedura di riversamento spontaneo dei crediti di imposta per attività di ricerca e sviluppo...

leggi tutto