Ordinanza della Corte di Cassazione n. 2009 del 17 novembre 2023

Con l’ordinanza n. 32009/2023, la Suprema Corte di Cassazione ha ribadito l’ammissibilità e l’utilizzabilità delle dichiarazioni dei terzi...

Con l’ordinanza n. 32009 del 17 novembre 2023, la Suprema Corte di Cassazione è tornata a pronunciarsi con riferimento all’ammissibilità e utilizzabilità nel processo tributario delle dichiarazioni rilasciate dai terzi.

In particolare, nel caso di specie, l’Agenzia delle Entrate impugnava per cassazione la sentenza di secondo grado in quanto secondo la tesi erariale i giudici di appello avevano provveduto all’annullamento dell’atto impugnato sulla base di osservazioni e testimonianze scritte di terzi redatte successivamente alla verifica fiscale condotta da parte della Guardia di Finanza.

Ebbene, la Suprema Corte con la pronuncia in commento, respingendo il ricorso proposto dall’Amministrazione finanziaria ha ribadito che le dichiarazioni rese da terzi sono ammissibili e utilizzabili nel processo tributario ed hanno valore di elemento indiziario. Inoltre, la Cassazione ha affermato nuovamente che tali elementi indiziari devono risultare gravi precisi e concordanti.

Tanto premesso, la Cassazione ha riscontrato che i giudici di appello non hanno attribuito alle dichiarazioni rese dai clienti della società ricorrente valenza di prova piena come contestato dall’Agenzia delle Entrate ma al contrario, avendo accertato la sussistenza dei requisiti di gravità precisione e concordanza, hanno correttamente ritenuto tali dichiarazioni meri elementi indiziari suscettibili di formare insieme ad altri elementi il convincimento del giudice.

#dichiarazionediterzi #indizi #processotributario

Condividi

News Correlate

Fondazione Nazionale Commercialisti, documento di ricerca del 14 febbraio 2023

La Fondazione Nazionale Commercialisti nel documento di ricerca pubblicato il 14 febbraio 2023 ha analizzato la disciplina della scissione mediante scorporo ai sensi dell’art. 2506.1 del c.c...

leggi tutto
Art. 1 d.lgs. 12 febbraio 2024, n. 13

Il d.lgs. 12 febbraio 2024, n. 13 pubblicato in G.U. il 21 febbraio 2024 3/2024 fissa le nuove...

leggi tutto
Ordinanza della Corte di Cassazione n. 3993 del 13 febbraio 2024

La Corte di Cassazione ha ritenuto che il bene non destinato all’impresa genera crediti d’imposta “non spettanti”.

leggi tutto