Risposta Ad Interpello Del 5 Marzo 2021 N. 157

Con la risposta ad interpello n. 157/2021 l’Agenzia delle Entrate ha confermato che il credito d’imposta per investimenti...

- Risposta ad interpello n. 157/2021

- Investimenti 4.0

- Investimenti in beni strumentali

- Aiuti di stato

- Cumulabilità

- Temporary Framework Covid 19

Con la risposta ad interpello n. 157/2021 l’Agenzia delle Entrate ha confermato che il credito d’imposta per investimenti in beni strumentali introdotto dalla Legge di Bilancio 2020 è cumulabile, in relazione ai medesimi investimenti, con il credito di imposta sisma centro Italia, a condizione che tale cumulo non porti al superamento del costo sostenuto per l'investimento. Come rilevato dall’Agenzia, infatti, per tale ultima disciplina agevolativa deve ritenersi valida, per quanto compatibile, la disciplina prevista per il credito d’imposta per investimenti nel Mezzogiorno, che esclude la cumulabilità con altri aiuti di Stato, anche de minimis, non escludendo, tuttavia, in via espressa la possibilità di cumulo con misure di carattere generale, quali il credito di imposta per investimenti in beni strumentali.  L’approdo a cui giunge l’Agenzia, senz’altro condivisibile, potrebbe anche porre le basi per la risoluzione dei dubbi ancora irrisolti circa la cumulabilità tra gli aiuti di Stato concessi nell’ambito del “Temporary Framework” Covid-19 e altre misure agevolative attualmente in vigore.

Condividi

News Correlate

24/5/2021
Cassazione, ordinanza n. 13424/2021

La Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 13424 del 18 maggio 2021 ha affermato che il detentore di un immobile ha diritto...

leggi tutto
21/5/2021
Risposta interpello n. 327/2021

L’Agenzia delle Entrate con la risposta n. 327 dell’11 maggio 2021 ha fornito chiarimenti in merito al regime fiscale...

leggi tutto
20/5/2021
Principio di diritto n. 10 2021

Con il Principio di diritto n. 10/2021 l’Agenzia ha chiarito che in caso di trasferimento all’estero di un compendio...

leggi tutto